Souvenir Makers

Premiazioni concorso Souvenir Makers, il Liceo Artistico di Cordenons vince il secondo premio e il premio del pubblico

Si sono svolte venerdì 26 maggio a Udine le premiazioni del concorso Souvenir Makers, organizzato dalla Confartigianato di Udine e Pordenone.

L’allieva  Anna Ceschin, classe 5D della sezione di design ha vinto il secondo premio assoluto con il progetto “Puzzle”;

L’allieva Giorgia Clarotto, classe 5D sezione di design, il premio del pubblico con il progetto “Claf” (il premio del pubblico è stato selezionato mediante votazione online).

 

CONCORSO SOUVENIR MAKERS

Il concorso "souvenir makers, andata e ricordo dal friuli venezia giulia" nasce all'interno del progetto mani (mestieri artigianali per nuovi imprenditori), promosso da confartigianato-imprese Udine e Fondazione Friuli.400 studenti provenienti da 11 istituti scolastici delle province di pordenone si sono sfidati per reinventare il classico souvenir con l'obiettivo di raccontare in modo diverso ed accattivante il Friuli Venezia Giulia e hanno presentato 155 diversi progetti. Tra questi, solo 10 sono stati amessi alla fase di realizzazione del prototipo, supportati dalle aziende artigiane del territorio. Tra i dieci selezionati tre progetti sono del Liceo Artistico "E. Galvani" di Cordenons: 1. Progetto BRAČALET MIRAMARE: bracciale rigido da polso in acciaio, il cui design richiama la struttura del Castello di Miramare, proposto nella versione lucida e satinata (classe 5D, reallizzato dalla studentessa Jessica Moro seguita dal professor Gino Fasan). 2. Progetto PUZLE: tagliere che nasce dalla geometrizzazione della forma della cartina del Friuli-Venezia-Giulia. Il tagliere in legno può diventare un piatto da portata che accoglie un bicchiere nella parte cava (classe 5D, reallizzato dalla studentessa Anna Ceschin seguita dal professor Gino Fasan). 3. Progetto CLÂF: set di tre chiavette usb in legno di frassino che riprendono le forme di alcuni monumenti friulani come la pianta di Villa Manin di Passariano, il Tempio Mariano di Monte Grisa a Trieste e la pianta della Basilica di Sanata Maria Assunta ad Aquileia (classe 5D, reallizzato dalla studentessa Giorgia Clarotto seguita dal professor Gino Fasan).


Pubblicata il 24 maggio 2017