La carriera scolastica di uno studente viene valorizzata da due tipi di credito: formativo e scolastico.

Il credito formativo vuole valorizzare ogni “qualificata esperienza“ effettuata da ogni allievo al di fuori della scuola. Assegnato dai Consigli di classe e/o dalle Commissioni d’esame, tiene in considerazione le seguenti attività debitamente documentate:

  • attività sportive;
  • esposizioni e/o pubblicazioni
  • attività di volontariato sociale
  • collaborazioni con aziende, studi di progettazione, laboratori artistici e artigianali;
  • partecipazione a stage estivi
  • soggiorni in scuole o campus in Italia o all’estero
  • attività musicali in conservatori e scuole di musica

Il credito scolastico è stato introdotto per rendere gli Esami di Stato più obiettivi e più efficaci nel valutare l’andamento complessivo della carriera scolastica di ogni alunno. Il credito viene attribuito dal Consiglio di classe (nelle scrutinio finale degli ultimi tre anni del Corso Sperimentale e in sede dell’esame di licenza + nello scrutinio finale degli ultimi due anni del Corso di Ordinamento) ad ogni alunno meritevole (per un punteggio massimo complessivo di 20 punti) tenendo in considerazione:

  • la valutazione del grado di preparazione complessiva raggiunto
  • la frequenza dell’area di indirizzo
  • l’interesse e l’impegno nella partecipazione alle attività integrative
  • eventuali crediti formativi


Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.