L’Istituto Statale d’Arte di Cordenons ha iniziato l’attività nell’anno scolastico 1985/86 quale sede staccata dell’Istituto d’Arte di Udine, con il corso ordinamentale di studi articolato nelle sezioni Disegnatori di Architettura e Arredamento e Arte della Grafica Pubblicitaria e della Fotografia. La scuola, nata per l’impegno delle forze culturali e politiche del territorio, vede al primo anno scolastico 77 iscritti divisi in 3 classi. Dopo i prime cinque anni il numero degli allievi è di 516 raggruppati in 25 classi, per toccare i 540 studenti nell’anno scolastico 1990/91. La scuola è ospitata nell’edificio della ex scuola elementare di via Sclavons, con innumerevoli sedi staccate prima della ristrutturazione e dell’ampliatamento del fabbricato, ad opera della Amministrazione comunale, per ospitare i diversi laboratori di grafica, fotografia, metalli, modellistica, le aule di disegno, l’aula informatica, ecc., conclusisi nel 1995.

Facciata scuola

Dall’anno 1987 l’istituto acquista uno statuto autonomo e l’incarico di preside è ricoperto dall’arch. Carlo Cante e in seguito dal prof. Italo Cirotti. Dall’anno scolastico 2000/2001 la dirigenza è assunta dal prof. Antonio Dulioper passare con l’anno scolastico 2009/10 alla prof.ssa Filomena Sannino; con l’anno scolastico 2012/13 il prof. Vittorio Borghetto ha assunto la carica di Dirigente Scolastico Reggente. Oggi la scuola è diretta dalla prof.ssa Laura Borin.

Dall’anno scolastico 1995/96 nella scuola è attivo il corso sperimentale Progetto Michelangelo, una sperimentazione assistita nazionale comune ai due tronconi dell’istruzione artistica – gli Istituti d’Arte e i Licei Artistici –; un percorso di studio quinquennale suddiviso in un biennio comune e un triennio specialistico a scelta tra i tre indirizzi attivati: Disegno Industriale, Grafica, Rilievo e Catalogazione. I due corsi di studio – il corso di ordinamento e il corso sperimentale – proseguono parallelamente all’interno della scuola e danno la possibilità agli studenti di declinare in modo diverso il loro percorso didattico fino all’esame di stato conclusivo di studi. 

Ingresso

Con l’entrata in vigore della riforma della scuola secondaria superiore nell’anno scolastico 2009/10 la scuola opera come Liceo Artistico al cui interno sono state attivate 5 indirizzi: Architettura e Ambiente, Arti Figurative, Audiovisivo e Multimediale, Design e Grafica.

Con i suoi corsi, i laboratori, le varie attività di interazione tra scuola e imprese, i concorsi, le conferenze e workshop con esperti esterni, mostre, ecc. la scuola persegue l’obiettivo di dare sistematicità alla formazione, offrendo strumenti culturali e tecnici per introdurre gli allievi al multiforme campo dell’analisi, progettazione e realizzazione degli artefatti visivi.

L'istituto d'arte